Richard Bandler e John Grinder

 

Ogni volta che qualcuno chiede a Bandler e Grinder cos’è l’Ipnosi, riceve due risposte in contemporanea:
• “L’ipnosi non esiste”
• “Tutto è ipnosi”

Richard Bandler, nato il 24 febbraio 1950, è uno psicoterapeuta americano. E' considerato uno dei più grandi geni del nostro tempo, co-creatore del campo di sviluppo personale conosciuto come Programmazione Neuro-Linguistica (PNL) insieme a John Grinder. Autore di 25 libri tradotti in più di 40 lingue, negli ultimi 40 anni ha insegnato a oltre un milione di persone in tutto il mondo come migliorare la propria vita e realizzare gli obiettivi desiderati.
Bandler unisce la sua conoscenza della mente umana a un’immensa capacità di individuare modi per ridare speranza alle persone e insegnare loro come diventare "libere". Da giovane, quando era uno studente di matematica, si interessò al lavoro di Fritz Perls (Fondatore della Gestalt Therapy). Nel 1973 incominciò a lavorare anche a fianco di Virginia Satir famosissima terapeuta della famiglia. Durante il suo lavoro di Analisi dei Geni, Bandler incontrò John Grinder, col quale nacque una grande collaborazione e pubblicò le ricerche svolte insieme nei libri "La Struttura della Magia", "I Modelli della Tecnica Ipnotica di Milton H. Erickson" e "Ipnosi e Trasformazione". Successivamente Richard Bandler proseguì i suoi studi di "modellamento" dei Geni, e pubblicò libri con altri ricercatori. E' inoltre il fondatore del potente modello di tecniche chiamato "Design Human Engineering" e del "Neuro Hypnotic Repatterning", tecniche nelle quali utilizza particolari modelli linguistici per creare cambiamento. E' anche famoso per il suo senso dell'umorismo e per il suo coinvolgente stile di insegnamento.

Dietro il nome ipnosi si nasconde l’argomento piu’ importante della PNL.
Anzi si può tranquillamente affermare che…
“tutta la PNL è ipnosi” (Grinder).

John Grinder (Detroit, 10 gennaio 1940) è un linguista, saggista e life coach statunitense, che fondò negli anni settanta, con Richard Bandler, la Programmazione Neuro Linguistica (PNL).
Laureato in filosofia all'università di San Francisco agli inizi degli anni sessanta, si arruolò nel corpo dei Berretti Verdi e venne mandato in Europa ai tempi della Guerra Fredda, ebbe così la possibilità di imparare nuove lingue. Alla fine degli anni sessanta studiò linguistica, cosa che gli valse il dottorato ottenuto nell'università della California, a San Diego.
In qualità di linguista sviluppò le teorie della grammatica trasformazionale di Noam Chomsky, e dopo aver analizzato la scienza cognitiva a stretto contatto con uno dei suoi fondatori, George Armitage Miller, dell'Università Rockefeller, divenne professore di linguistica presso la Nuova Università della California, a Santa Cruz. Alcuni suoi lavori in linguistica sono, ad esempio, Guide to Transformational Grammar (scritto con Suzette Elgin, Holt, Rinehart e Winston, Inc., 1973) e On Deletion Phenomena in English (Mouton & Co., 1976).
Fu a Santa Cruz che incontrò Richard Bandler, allora studente di matematica, il quale stava studiando la terapia Gestalt attraverso le lezioni di Fritz Salomon Perls, psicoterapeuta e psichiatra tedesco trasferitosi nel 1947 negli Stati Uniti, autore del testo cardine della Gestalt, Gestalt Therapy.
Grinder restò letteralmente affascinato dai modelli linguistici di alcuni terapeuti, nel 1974 iniziò il sodalizio con Richard Bandler che di lì a poco avrebbe portato alla nascita della Programmazione Neuro Linguistica (PNL). Insieme iniziarono ad analizzare i modelli linguistici utilizzati da Fritz S. Perls, Virginia Satir (insegnante di terapia della famiglia) e di Milton H. Erickson, un famoso medico ipnoterapeuta. Durante gli anni seguenti gli studi di Bandler e Grinder progredirono e vennero pubblicati nei libri "La struttura della magia" e "Imodelli della tecnica ipnotica" di Milton H. Erickson; essi divennero il fondamento della PNL.
Negli anni ottanta John Grinder cominciò ad operare come consulente presso grandi aziende e organizzazioni governative americane. Alla fine degli anni novanta ritornò a tenere corsi a livello internazionale.


 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to LinkedIn