L' Amore NON necessita di "compromessi"

 

“L’amore immaturo dice: ti amo perché ho bisogno di te. L’amore maturo dice: ho bisogno di te perché ti amo.”

(Erich Fromm).

 

Non sempre un legame di coppia anche stabile e duraturo, è sinonimo di relazione sana e costruttiva; a volte si può essere intrappolati in una relazione disfunzionale, che crea tensioni e sofferenza, senza riuscire a venirne fuori.

Un amore sano, quando è tale da entrambe le parti, non accade dal nulla ma si costruisce giorno per giorno con impegno, adattamento al cambiamento e una certa quota di fatica emotiva. Non a caso, infatti, può capitare che all'interno di un rapporto problematico, se è solo uno dei due ad intraprendere un percorso di "crescita personale", alla fine il rapporto sia destinato a chiudersi.

 

 

Molte volte alla base di una relaziona critica, vi è un atteggiamento mentale che si è formato fin dalla più tenera età, e che avendo accettato come "buono", diviene inconscio ed automatico. Sto parlando dell'abitudine al "compromesso". Si imparano questi condizionamenti sin da quando si è piccoli da chi ci è più vicino.

Si impara il compromesso e a scendere a compromessi per essere amati. Si e' bravi bambini quando vengono accontentati i desideri dei genitori e parenti, mentre non lo si è quando questi non vengono ascoltati. 

Questo è un atteggiamento mentale che una volta acquisito, verrà automaticamente trasportato in molti contesti della vita, perchè si impara già da piccoli ad assecondare le richieste altrui, rendendoci conto che tutto sommato ci “conviene”. I risultati sono i complimenti, e l'approvazione.

Accontentare le loro esigenze è una gratificazione. La conclusione più o meno inconscia che se ne trae, è che conviene assecondare i desideri altrui per poter stare meglio con loro. Un rapporto d'amore equilibrato, si basa essenzialmente sul rispetto reciproco, sulla comprensione e NON sui compromessi.

 

In un rapporto tra due persone che hanno trovato il proprio equilibrio interiore, risolvendo i loro bisogni interni, non ci saranno questi due tipi di comportamento: 

1) “Se questo week end andiamo a fare una vacanza come desidero, allora significa che mi vuoi bene, e allora io sarò più dolce con te. Se non lo vuoi fare, allora significa che non mi ami, e allora io sarò arrabbiata/o”.

2) “Se mi vuoi bene, allora non devi più lasciarmi sola/o per gli amici/che, e, se lo fai ancora, ti tengo il muso  a lungo."

Questi, come altri esempi che presentano la stessa dinamica, prendono il nome di "Compromessi", che manifestano un amore condizionato.

 

Uno degli scopi principali di questo articolo, è anche quello di far comprendere quanto sia importante sbarazzarsi di tutte quelle limitazioni della mente, che in PNL (programmazione neuro linguistica), vengono chiamate “generalizzazioni”, e che sono dei luoghi comuni che generano parte delle credenze limitanti. Queste convinzioni, oltre ad essere “limitanti”, creano nella mente delle aspettative che non  permettono di aprire liberamente la propria mente ed il proprio cuore, come si vorrebbe razionalmente.

Vediamo insieme perché: innanzitutto le donne non sono tutte uguali e gli uomini non sono tutti uguali. Quante volte sentiamo dire.."gli uomini/donne sono tutti uguali"? Non è assolutamente vero, e questa, è di fatto, quella che in PNL si definisce una "generalizzazione".

Principalmente siamo “esseri umani” e, come tutti gli esseri umani,  tendiamo  all'amore come ad un bisogno, un umano bisogno di essere importanti per le persone che amiamo, con il diritto di essere amati prima ancora di pensare a quale sia il nostro sesso. Schierarci su fronti e categorie diverse, non porta a nulla, se non la creazione di  inutili divisioni.

Occorre avere ben presente, che gli uomini NON sono tutti uguali: hanno gusti diversi, un carattere diverso, idee ed esigenze diverse, e non desiderano tutti lo stesso tipo di donna o di persona. Hanno storie personali alle spalle diverse, qualità diverse e una visione della vita diversa.

Se sei una donna, avere la consapevolezza che gli uomini sono tutti diversi fra loro, dovrebbe aiutarti a stare meglio, aprendoti a nuove possibilità. Un uomo dovrebbe sentirsi libero di considerarsi senza nessuna etichetta, ma solo per ciò che realmente è.

 

 

Anche per le donne , così come per gli uomini, vale l'assunto che NON sono tutte uguali, ed hanno anche loro un carattere diverso, idee ed esigenze diverse e non desiderano tutte lo stesso tipo di uomo o di persona.

Le donne hanno storie personali diverse, ed anche loro una visione della vita diversa tra loro. Sentirsi libere da etichette è fondamentale anche per una donna come lo è per l'uomo, e allo stesso modo, anche l'uomo si sentirà meglio sapendo che potrà aprirsi a nuove possibilità.

 

Quindi, quando interagite con uomo se siete delle donne, tenete presente che quell'uomo è "unico", e lo stesso, se siete degli "uomini", quando interagite con una "donna", sappiate che anche lei è "unica".

Se invece vi capita, a prescindere se siate uomini o donne, di incappare in relazioni che presentano sempre la stessa dinamica conflittuale, allora sappiate che non vi capita per caso. State ripetendo uno schema che dovrebbe servirvi per imparare qualcosa su di voi, e che potete cambiare donna o uomo, ma l'esperienza sarà sempre la stessa. Per questo, è importante intraprendere un lavoro su sè stessi, per risolvere una volta per tutte, alla radice del problema, tutto ciò che dentro sè stessi è fuori equilibrio.

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to LinkedIn