Chi è un mental coach sportivo

 

Quella del mental coach, nelle sue più comuni declinazioni (life coach, health coach, business coach, career coach, ecc.) è una figura professionale sempre più ricercata in Italia. Si tratta di una persona, generalmente qualificata nel settore dei metodi di self-help, PNL, olismo ed analoghi nonché spesso anche nel settore specifico in cui opera, ad esempio fitness, nutrizione, management. Quando dico "qualificata", mi riferisco a persone che hanno intrapreso dei VERI E PROPRI percorsi di studio al riguardo: improvvisarsi mental coach è purtroppo oggi molto in voga tra gli allenatori, i quali se ne attestano la qualifica senza aver effettuato un vero e proprio percorso di studio. Per ovviare a questo inconveniente vi basterà chiedere l'attestazione conseguita con i corsi specifici, se non li ha fatti non è un mental coach, e la vostra mente è troppo preziosa per rischiare di cadere in mani sbagliate.

Un mental coach sportivo individua i punti di forza e di debolezza dell’atleta. L’allenamento consiste nell’eliminazione dei punti di debolezza e nel rafforzamento degli aspetti positivi. La mente è importante, non basta solo l’allenamento fisico a determinare un atleta vincente. Entrambi queste tipologie d’allenamento (fisico-tattica e mentale) devono coesistere per raggiungere il massimo del risultato. Un mental coach sportivo inoltre stabilisce degli obbiettivi e dei tempi per raggiungerli. Stimola l’attenzione, la concentrazione dell’atleta e lo aiuta a controllare gli stati d’animo. Insieme all’atleta un mental coach sportivo costruisce il programma di allenamento più adatto.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to LinkedIn