AURA: il suo ruolo nel benessere psico/fisico e in che modo il Reiki e la Shaktypat influiscono su di essa (seconda parte)

 

I DIVERSI CORPI SOTTILI DELL'AURA

Abbiamo visto nella prima parte di questo articolo, che l'Aura è un campo energetico pieno di colori che circonda il corpo fisico umano, raffigurazione dell'uovo aurico composto da diversi colori, cioè da diverse frequenze vibratorie. Andiamo ad approfondire i  7 strati di cui è composta:

 CORPO ETERICO (Aura Eterica)

Si tratta del primo strato, definito anche corpo eterico (da etere, lo strato tra energia e materia) quello più vicino al corpo fisico e composto di minuscole linee energetiche simili ad una rete di luce scintillanti. Più questo campo aurico è spesso, più il corpo fisico gode di buona salute in quanto vi sono comprese al suo interno le parti anatomiche e tutti gli organi. L'Aura si spinge esternamente dal corpo fisico da 0,5 a 5 cm ed è composta da una serie di linee luminose di un colore che va dall’azzurro chiaro al grigio seguendo per lo più la stessa forma del corpo. La matrice energetica di questo corpo è composta da una precisa struttura di linee e di forza da cui si àncora e si plasma la materia fisica di cui sono composti i tessuti del corpo. E' qui che vengono incanalate tutte le sensazioni fisiche, la vitalità fisica e le riserve energetiche del corpo. Un’aura eterica forte conferisce vigore fisico, vita sessuale e sensuale soddisfacente, appetito corretto, sonno regolare. Più il soggetto è fisicamente forte, più spessa è l’aura e più intenso il colore grigio.

Tornando ai colori dell'Aura, è importante ricordare che i Chakra del corpo eterico essendo del suo stesso colore, variano anch'essi dall'azzurro chiaro, che corrisponderebbe allo strato più sottile dell'Aura, a quello grigio che corrisponderebbe allo starto più spesso. Quindi una persona molto sensibile con un corpo sensibile tenderà ad avere un corpo eterico azzurro, mentre un'individuo fisicamente possente ed atletico, avrà un corpo etericco tendente al grigio. A questo "primo livello" dell'Aura i bisogni corrispondenti sono quelli legati alle semplici necessità fisiche che ci fanno provare sensazioni fisiche piacevoli e grande senso di benessere, facendoci sentire a prorpio agio. Dedicarsi alla meditazione positiva quando si è stressati fisicamente, è un ottimo strumento per tenere sano questo strato.

 

 

Corpo Emotivo (Aura Emotiva)

Il secondo strato definito anche  Corpo Emotivo che è più sottile del Corpo Eterico, sporge dal corpo da 2,5 a 10  cm ed è il secondo “guscio”. E' connesso con le emozioni ed i sentimenti consci verso se stessi e non riproduce con fedeltà la forma del corpo, ma si tratta di una serie di addensamenti di luce fluttuante di vari colori. Il Corpo Emotivo compenetra i due corpi più interni e più densi (etereo e fisico) ed a seconda del gardo di chiarezza (cioè se il soggetto prova dei sentimenti positivi ed ha un buon rapporto con se stesso) o di conflitto dei sentimenti (qualora il soggetto provasse dei sentimenti di confusione), l’aura avrà nel primo caso dei colori vivaci e vari, mentre nel secondo caso avrà dei colori cupi. Un’aura emotiva negativa avrà ripercussioni anche sul fisico, per questo è bene andare alla ricerca dei propri problemi interiori e risolverli.

Lavorando su se stessi per arrivare all'accettazione e all'amore di sè, è la prerogrativa per tenere questo strato in perfetta forma, in quanto uno dei maggiori problemi a questi livelli è proprio costituito dal rifiuto di sè dovuto alla scarsa autostima che può sfociare in odio verso se stessi. Andare alla radice del perchè si ha appreso questa cattiva abitudine riguardo il pensare verso se stessi e affrontarlo in maniera diretta, anche attraverso un buon allenamento mentale positivo, equivale a preservare uno stato emotivo positivo e salutare. Permettendo alle emozioni torbide di ricevere un'energia brillante (anche attraverso Il Reiki o la Shaktypat che andranno ad agire sui Chakra), che andrà a separare i colori nelle tonalità primarie rendendoli più brillanti, il Corpo Emotivo che contiene tutti i colori dell'arcobaleno, ricostituirà i confini dei propri addensamenti che si muovono all'interno della matrice eterica.

 

Corpo Mentale (Aura Mentale)

Il terzo strato definito anche Corpo Mentale, arriva ad avere uno  spessore di circa 20 cm quando siamo concentrati in un'attività mentale. Esso appare solitamente come un'intensa radiazione luminosa formata da una serie di linee di luce di colore giallo concentrate attorno alla testa e alle spalle, da dove scendono a “ricoprire” tutto il corpo. E’ la sede del pensiero razionale e definisce il nostro livello di lucidità mentale, la nostra capacità di apprendimento e contiene la struttura delle nostre idee. Quando l’Aura mentale e l'Aura emotiva operano armoniosamente fra loro, noi ci sentiamo sicuri e a nostro agio. Un bisogno ricorrente che ha sede in questo strato ha a che fare con la nostra esigenza di comprendere le situazioni che sperimentiamo in modo chiaro, lineare e razionale. Un’Aura mentale troppo forte rispetto alle due precedenti spingerà la persona a risolvere i suoi problemi con l’aiuto della ragione tagliando fuori sentimenti ed emozioni. Se è fragile o poco sviluppata sicuramente ha assorbito molta negatività durante l’infanzia a causa dei sentimenti negativi provacati dal giudizio esterno prima e personale poi, con la conseguenza di avere scarse capacità di reagire alla negatività e scarse capacità di assimilare e utilizzare la positività. Imparare in questo caso che il giudizio altrui non deve intaccare il nostro sano amor proprio è di fondamentale importanza al fine di preservare questo strato.

 

 Il Corpo Astrale (Aura Astrale)

Il quarto strato definito anche  Corpo Astrale, si espande da 15 fino a 30 cm dal corpo fisico ed è visibile come un fluido omogeneo di luce di vario colore tendenzialmente della luminosità rosea dell'amore composto di addensamenti più belli di quelli del corpo emotivo. Questo “guscio” racchiude emozioni, gioie, dispiaceri, la sensibilità della persona nei rapporti con gli altri, questo perchè a livello astrale avviene un'intensa interazione fra le persone. In pratica quando le persone creano un rapporto, fra loro si sviluppano dei cordoni che fuoriescono dai Chakra collegando le persone l'una all'altra.  Più il rapporto è forte e duraturo, più i cordoni saranni robusti e numerosi. Quando per un qualsiasi motivo un rapporto intenso come ad esempio un rapporto d'amore viene brutalmente spezzato, anche questi cordoni si spezzano comportando molto dolore.

Quando un’Aura astrale si presenta di colore scuro e di consistenza densa segnala vulnerabilità emotiva, desiderio di solitudine, aridità, affettiva, mentre al contario, se un’Aura astrale si presenta luminosa è ben sviluppata, donando la capacità di percepire con la sensibilità persone e ambienti, di avere rapporti stabili e soddisfacenti e di considerare l’amore uno dei cardini della vita. A questo livello si ha il bisogno di istaurare buoni rapporti con gli amici, con i propri famigliari e di costruire un rapporto d'amore. L’aura astrale è  considerata anche come il ponte di passaggio fra il mondo fisico e quello spirituale.

 

L'Aura Eterica Matrice

Il quinto strato definito anche Aura Eterica Matrice, sporge da 45 fino a 70 cm dal corpo fisico, contiene tutte le forme esistenti su piano fisico ed è composta di linee trasparenti su uno sfondo blu cobalto. Oltre a contenere le impronte o matrici del futuro dell’individuo, è anche la matrice del Corpo Eterico, il quale a sua volta è la matrice del Corpo Fisico. Quando quest'Aura  è forte ed equilibrata, ci si sente realizzati in ciò che si fa, non si ha quindi la sensazione di essere fuori posto e ci si sente in armonia con ciò che ci circonda. Si portano a termine  i progetti e si  tende ad essere scrupolosi ed affidabili.

Quando invece quest’Aura è negativa, non ci si sente quasi mai soddisfatti delle cose che si fanno, non si percepisce di avere uno scopo nella vita nè di avere un progetto. Si tende a sentirsi sfruttati, ci si disorienta spesso e si hanno difficoltà a comprendere concetti complessi. A livello spirituale, il bisogno che si ha a questo livello, è quello di allinearci con la volontà divina in noi e di porci nel mondo parlando secondo la nostra verità interiore, in quanto la forza creativa a questo livello, si avvale proprio del del potere della parola. 

Tutte le manifestazioni fisiche derivano dallo spazio vuoto creato dal Campo Energetico Universale in forma di "impronta" o di "modello". Il Corpo Matrice crea uno spazio dove può esitere il Corpo Eterico dell'Aura che a sua volta relargisce l'impianto strutturale del corpo fisico ed è qui che il quinto Chakra è connesso con la propria verità ed entra all'interno del dare/ricevere.

 

L'Aura Celestiale

Il  sesto strato definito anche Aura Celestiale, giunge fino a 70/90 cm dal corpo fisico e presenta una forma composta di raggi di luce iridescente che si dipartono dal centro del corpo assumendo una forma meno definita di quella del Corpo Eterico Matrice. Quando quest'Aura possiede raggi intensi e rettilinei, significa che è forte ed equilibrata.  E' il livello che presiede all’emotività spirituale, all’amore divino, preghiera ed alla meditazione e nel quale si sperimenta l'estasi spirituale qualora si riesca a portare il nostro essere sul piano che ci collega con l'intero Universo riuscendo a provare una unione con tutto il Creato. Solo se il Chakra del Cuore ed il Chakra della Fronte sono aperti e collegati tra loro si può sprigionare l'amore incondizionato.

L'Aura Causale

Il settimo strato definito anche Aura Causale, costituito dal livello mentale del piano spirituale,  sporge dal corpo da 75 fino a 100 cm ed è composto di filamenti intrecciati di intensa luce dorata che avvolgono tutto il corpo formando una specie di uovo, detto "uovo aurico" che contine tutti gli starti dell'Aura connessi con l'attuale nostra incarnazione. Ci collega con le energie superiori e con l’Universo, e quando riusciamo ad elevare la nostra coscienza a questo livello dell'Aura, realizziamo che siamo un tutt'uno con il Creatore, rendendoci capaci di distacco e di grandi imprese quali l’autoguarigione, la preveggenza e tutto ciò che viene definito come "miracolo". Quando questa Aura è forte ed equilibrata, la persona sa esprimere la creatività e sa capire il significato della vita ed il più vasto disegno universale in totale assenza di paura in quanto si comprende il disegno divino che sta dietro ogni cosa, ammiraando così lo schema impeccabile all'interno della Luce Dorata cui prende parte tutto ciò che esiste nella sua perfezione: insomma è l'ultimo piano di consapevolezza a cui possiamo accedere in questa condizione limitata di incarnazione, oltre il quale si trova il Piano Cosmico.

 

In conclusione, dopo molti anni all'interno di questo percorso, mi sento in tutta onestà di affermare che il percorso con il Reiki e/o con la Shaktypat, può aiutare notevolmente sia la comprensione del nostro rapporto interiore a livello fisico, mentale e spirituale, sia a migliorare il nostro stato energetico di tutta l'Aura, in quanto queste energie vanno  ad operare sui Chakra e sui vari strati dell'Aura, riarmonizzando tutto il nostro essere. Non a caso, le persone che ho seguito ed aiutato a superare il loro momento problematico anche attraverso il Reiki e la Shaktypat, a loro volta hanno deciso di conseguire loro stessi i livelli per cominciare da soli a toccare con mano cosa significa fare/farsi i trattamenti.

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to LinkedIn