ARCANGELO MIKAEL

IL PRIMO RAGGIO DI LUCE:
MIKAEL

 


Gerarchia divina:Trinità. Aspetto divino: PADRE: Potere - Volontà - Proposito.

Arcangelo reggente: Arcangelo Mikael (Michele): "Chi Come Dio?". Difensore della fede e del primato di Dio. Potere assoluto contro il male, per intercessione. Comandante delle Milizie Celesti. Custode dello Splendore e della Fede.


Maestro Asceso: MORYA

Colore del raggio: Blu Zaffiro. Pianeta: Mercurio. Metallo:Oro. Vibrazione musicale: LA/DO. Minerali in risonanza: quarzo ialino, zaffiro blu, acqua marina, celestite. Essenza aromatiche: Incenso puro, muschio di quercia, verbena, achillea.

Manifestazioni: Trionfo della legge e della giustizia divina, vasti movimenti laici per l'evoluzione pacifica dell'umanità. Sconfitta a tutti i livelli delle forze del male. Conversioni mistiche. Miracoli.

Abuso senza Amore: Distruzione, regimi totalitari, stermini di massa.

 

L'Arcangelo Michele è il principe della gerarchia degli Arcangeli e, pertanto, il signore di queste zone di Luce. Lo aiutano a rafforzare la Luce e ad allontanare l'oscurità, le schiere degli Angeli. Sta in suo potere accrescere la qualità dell'energia luminosa,su di un piano dove possono avvenire quei fenomeni chiamati miracoli.

Ciò significa che Michele Arcangelo, ha il compito di ricoprire e penetrare le profondità della materia, con una rete di energia, capace di innalzarsi fino alla sommità della forza miracolosa e di assicurare l'ancoraggio con la Luce.

Il Primo Raggio di Luce, è un tagliente come una spada. La sua funzione è di abbattere e ricostruire le vecchie forme, stili di vita e pensieri. Scioglie le cristallizzazioni energetiche, gli stalli depressivi e le mentalità superate. Penetra profondamente tutti gli strati atomici della materia e gli stati densi della mente, per portare la manifestazione divina.

Rimuove ogni forma di compromesso attraverso l'esortazione a combattere per la vittoria della Verità. E' il raggio del coraggio, dell'Esodo, dei cambiamenti importanti, dei miracoli Celesti.
In questa rete di Luce, si trova tutto ciò che è stato sottoposto alla cura del regno della Luce: preghiere, speranze, aspirazioni, desideri, così come circostanze di vita da volgere al meglio, oppure fini da perseguire che siano consoni alla Luce.

L'Arcangelo Michele è colui che lotta per difendere le creazioni di Dio e portare la giustizia. Alla sua sfera d'azione, è affidato il compito di sostenere con forzae incoraggiare l'altruismo, la disponibilità e il senso del prossimo.
In lui trovano un potente coadiutore tutti quelli che si preoccupano per il bene del Creato e delle creature, e che si adoperano pacificamente per il bene, la verità e la giustizia.

 

Spesso l'Arcangelo Michele è all'opera col suo esercito, presso quelli che, mentre lottano per il bene, si vedono messi a confronto con una potenza che si erge davanti a loro inflessibile, assolutamente invincibile e irraggiungibile con le sole forze umane!
In simili momenti la Luce riporta sempre la vittoria.

Un aiuto dalla regione degli Arcangeli, è comunque in grado di risollevare situazioni rovinose, e di portare Luce nel buio. Da ciò riconosciamo la potente presenza di questi alti esseri di Luce che, come soldati di Dio, sono costantemente forniti di energie inesauribili, uscendo vittoriosi da questi confronti.
E' molto importante ricordare che, da parte loro, gli Arcangeli sono soggetti alla legge cosmica, la quale impone di tener conto sia del libero arbitrio dell'uomo, sia dell'eventuale fase di purificazione del suo karma.

Qui si rispecchia un divino privilegio, accordato dall'Altissimo agli uomini, il quale mentre per un verso presuppone il libero arbitrio, comporta nel medesimo tempo, una responsabilità personale negli errori.
Ogni essere umano infatti, quando compie un'azione in libero arbitrio, innescando una perturbazione alle leggi dell'Amore e della Pace, crea le condizioni per un "dipolo", ossia due cariche di energia identiche ma opposte: una positiva e una negativa.

Ciò significa che cause autoindotte e manifestate col potere del libero arbitrio, devono essere bilanciate, con esperienze della stessa intensità, ma di segno opposto.
In questo si rivela una delle più grandi bontà di Dio, che si manifesta con assoluta giustizia e concede a ogni anima, la possibilità di riuscire a scoprire le implicazioni delle proprie colpe, di dissolverle avvicinandosi alla Luce attraverso gli Angeli.

Quando è in corso un tale processo di purificazione del karma, anche gli Arcangeli hanno limiti nella possibilità di intervento. Limiti imposti dalla Legge cosmica che permette a ogni creatura di crescere e maturare secondo il lavoro nel Cuore, che essa stessa produce.
Si tratta quindi di una grazia di Dio, che è stata messa a disposizione degli uomini, per smaltire ed eliminare la vecchia zavorra e liberarsi da una colpa che impedisce all'anima il cammino verso la Luce.

L'uomo sperimenta qui la giustizia assoluta della legge di causa-effetto, alla quale tutti noi siamo sottoposti. Infatti, siamo esseri liberi, dotati del divino privilegio del libero arbitrio e ci siamo anche liberamente sottomessi a questa legge.
Nel regno della Luce è nota l'entità degli errori di un'anima e i provvedimenti che devono essere presi per correggerli.

 

Il libro delle anime, dove tutto è minuziosamente scritto, si chiama"Memoria Akascika".
Tutto vi è registrato e memorizzato con chiarezza e precisione, come i dati su di un computer: quale livello ha conseguito un'anima fino a ora, quanta Luce si è acquisita e quante ombre si devono ancora compensare e curare. La Memoria Akascika è governata dall'Arcangelo Metatron e dall'Arcangelo Michele che in accordo con essa, compiono le sue opere buone e giuste.

Il fatto che questa conoscenza sia costantemente a disposizione degli Arcangeli, li condiziona nella loro attività. Spesso, infatti, in ottemperanza alla legge del karma, non possono intervenire immediatamente nelle situazioni di emergenza, né interferire oltre il lecito. Se lo facessero creerebbero un danno enorme all'anima, in quanto le sciuperebbero un'occasione per cancellare definitivamente una lacuna, attraverso un'esperienza della vita.

È un punto essenziale cui dobbiamo prestare attenzione quando ci rivolgiamo al cielo per un aiuto. Dall'alto cerchio della Luce, possono scendere aiuti miracolosi solo se diretti al nostro bene supremo e se non inficiano o rallentano il processo karmico di purificazione dell'anima.
In ogni caso, il nostro grido d'aiuto, qualsiasi esso sia, viene registrato con amorevole compassione e benevolmente recepito nel cerchio degli Arcangeli; questo anche quando sono impossibili interventi spontanei, perché intromettendosi immediatamente in un evento, essi non sarebbero compatibili col bene supremo della nostra anima.

Non di meno, anche in queste fasi, il nostro pianto non resta mai inascoltato; infatti gli Arcangeli sono esseri che impersonano le virtù divine dell'Amore, del bene e della benevolenza. A chi prega autenticamente, vengono sempre offerti consolazione, sollievo e aiuto a comprendere come superare gli ostacoli. Viene inoltre copiosamente concesso un copioso flusso spirituale di energia, che scorre giù dall'alto del cerchio della Luce, capace di dare vitalità inaspettate e potenti all'anima in difficoltà, per prendere decisioni giuste, coraggiose e cruciali.

Sotto forma di raggi energetici azzurri, la Luce scende potente e scorre nel sistema di elementi del genere umano. Questo avviene immediatamente.
Visibilmente ci accorgiamo che ritornano la speranza, la calma e la fiducia... nuove energie che, alla fine, ci rendono possibile uscire da una situazione difficile, apparentemente senza via d'uscita e di superarla grazie alla nostra consapevole creatività.

 

Occorre osservare che quando un uomo prega, un alone di Luce blu, pervade la sua aura, facendola brillare con crescente forza e intensità,  rendendola visibilissima agli esseri di Luce, Spiriti Guida, Arcangeli e Angeli Custodi, oltre che ai fratelli delle stelle che in quel momento captano le nostre preghiere.
Dubbio e disperazione, con l'autentica preghiera si affievoliscono per far posto infine a sentimenti di speranza e di fiducia in Dio.

È sempre più evidente l'enorme aiuto che ci viene dal regno della Luce e la costante presenza di questi esseri benevoli, che si sono offerti come servitori della Luce.
Il raggio sul quale l'Arcangelo Michele svolge il suo compito è di un blu zaffiro splendente. Quel blu del cielo luminoso senza nuvole nella sua sconfinata vastità.

È la frequenza sulla quale Egli, che opera ininterrottamente con la sua essenza spirituale gloriosa e luminosa, fa scorrere l'aiuto sulla terra.
Blu è il colore della pace fiduciosa, così come della fede e della trasmutazione della volontà divina, in libere decisioni della propria volontà.

Nel blu sono rappresentate le virtù materne della dedizione e della protezione; dell'unione con l'io sublime che, nell'intima voce del proprio Cuore, trova la sua espressione più completa.
Le intuizioni, sono i tangibili richiami di questa sorgente della scintilla divina che è in noi, e possono essere sostenute e rafforzate con la consapevole emanazione dell'energia blu.

Il blu, con la sua sconfinata forza di fede in Dio, è il colore della guarigione spontanea, del lenimento e della liberazione dal sentimento di disperazione dalla malinconia e dall'incertezza.
Questi stati d'animo si lasciano sciogliere e trasformare dalla Luce blu, anzi, si mutano in sentimenti del tutto opposti quando questa emanazione di energia  permea nel sistema degli elementi vitali.
Con la conoscenza del potere della Luce e dei suoi meravigliosi colori, abbiamo acquisito la possibilità di servircene, di migliorarci grazie a quelle capacità che desideriamo ricevere e di assicurarli al nostro Cuore spirituale.

La facoltà di visualizzazione, in particolare, fa parte di quest'ordine di cose; attraverso di essa, la nostra immaginazione dispone di un alleato per creare l'unione col colore che desideriamo durante il nostro cammino spirituale, meditazione o preghiera.
Potremmo chiamarlo il "filo ardente" che portiamo in noi e che con slancio ci innalza nel mondo dei colori. Con questo si adempie un'altra legge divina che dice così:
"Chiedete, e vi sarà dato; ringraziate  e otterrete la benedizione divina".

In questa frase  è contenuta una spiegazione illuminante. Si chiarisce che noi abbiamo la possibilità e la libertà di desiderare ardentemente la Luce Divina. Là, potremo attingere, come ad una inesauribile sorgente e realizzare quindi un perfezionamento della nostra esistenza terrena  che non ha confronti.
Ancora una volta si mostra il potere che ci è stato dato e che è parte costitutiva della nostra volontà, formata dalle libere decisioni di un'anima.

Quando le decisioni sono libere nell'Anima e spinte dall'Intelligenza del Cuore, sono anche pienamente conformi alla Divina Volontà.
Nel segno della Luce, ci è quindi possibile far raggiungere al nostro libero arbitrio, dimensioni nelle quali il principio divino del dare e del ricevere, unito all'intima e sincera gratitudine, ha la sua illimitata validità.
Tale preziosissima conoscenza, ci rende possibile immergerci nelle sfere dell'origine della creazione, dove si sono insediate tanto la pienezza, quanto la sconfinata libertà.

 

Non resta che esporre il procedimento concreto per ottenere, con l'aiuto del raggio blu, la realizzazione di un desiderio giusto, per il bene dell'Anima:

Si deve creare silenzio e porsi in un ambiente pulito e tranquillo, mettendosi seduti comodamente su una sedia (non sdraiati).

Si chiudono gli occhi e, dopo aver creato il silenzio interiore, si visualizza (immaginandolo), di respirare entro un raggio di Luce blu. Per agevolare la visualizzazione e la connessione con San Michele Arcangelo, bisogna contemporaneamente dare dei respiri profondi e regolari, con i quali si riempie il nostro corpo attraverso i polmoni di Purissima aria luminosa Blu Zaffiro.

Meditate su questo respiro, sentendo la Luce Blu che penetra e riempie i vostri polmoni, irradiandosi da lì, a tutte le cellule del vostro corpo.
Quindi, pienamente consapevoli dell'incommensurabile forza di questo flusso di energia che ci richiama alla fede in Dio, invochiamo aiuto con tutto il Cuore e la Pace.

Questa, è una preghiera che è venuta a concretizzarsi scaturendo dal profondo dell'essere e, quindi, essa trova eco in ciò che vi è di divino nell'anima, divenendo visibile e raccolta dalle creature celesti.

Essere in accordo con le proprie aspirazioni, significa anche voler proseguire nel viaggio verso la Luce
Questo è il presupposto spirituale di una preghiera ardente che, rafforzatasi in noi, urge sempre più verso il proprio compimento.
Con questa premessa, si spiega quanto il processo di purificazione di un'anima e della sua conseguente crescita, sia ininterrotto.

L'Anima infatti non desidera fermarsi, ma aspira intimamente al raggiungimento della Luce somigliando al procedere della natura.
Ogni cosa, nata dal grembo della madre Terra (il pianeta "Azzurro"),è da essa nutrita e protetta, anelando alla Luce, per crescere e maturare costantemente sotto i raggi del Sole.
Nessuno che aspiri alle cose di Dio, può abbandonare lo stretto legame con la Terra, che lo nutre favorendo anche la crescita dello Spirito.

Così avviene in noi, anime che ci siamo incarnate su questa terra, per trascorrervi un lasso di tempo della nostra crescita, sperimentando la maturazione e avvicinandoci di buon grado alla Luce.
Anche in questo, riconosciamo l'importanza del raggio blu, che viene designato anche come primo raggio della Luce del cuore di Dio.

Con la sua proprietà di nutrire, proteggere, far crescere tale raggio ci dona la forza di progredire e di maturare.Da esso provengono protezione, fiducia, fede nella potenza della creazione, procurandoci sostegno e sicurezza, indispensabili per avere la certezza di crescere liberi e sereni.Nella Luce blu, troviamo non solo tutto ciò che occorre al nostro anelito versoil cielo, ma anche ciò che promuove attivamente e nel migliore dei modi lo sviluppo dell'anima.

 

Ritorniamo al tema della realizzazione di un desiderio, perché vi troviamo l'antidoto che, assieme al privilegio, abbellisce la fatica della crescita e della maturazione.
Occorre anche poterci recare alla "copiosa sorgente", onde attingere il sostegno che ci sembra necessario al nostro processo vitale.

Ancora una volta ci troviamo nell'ambito dei poteri dell'Arcangelo Michele. Egli ci prende sotto la sua custodia quando, pieni di fiducia, ci volgiamo alla fonte della creazione per procedere alla realizzazione di prospettive che ci conducanoa più alti livelli.
Siamo approdati a un altro importantissimo punto, da considerare attentamente: cioè che quando la nostra Volontà si manifesta attraverso il pieno accordo con la Volontà Divina, allora il nostro coraggio sarà coronato di grazia e riceverà la scorta degli "Eroi di Dio", sotto la protezione diretta di San Michele Arcangelo.

La Volontà Divina, si rivela a noi sempre in modo chiaro e percettibile, attraverso l'intima voce del cuore...
Quando c'è pieno accordo coi nostri desideri, allora c'è anche il presupposto per una sua materializzazione nello spirito .I desideri di cui qui stiamo parlando, sono quelli emersi dall'intimo e, quindi, si riferiscono allo sviluppo dell'anima, rivelandosi utili al suo compimento.

Tuttavia questo non vale per i desideri derivanti da un pensiero puramente mentale, generati dall'amor proprio,nonché dalla brama del piacere e del possesso.
Queste indicazioni ci fanno capire la necessità di vagliare accuratamente l'essenza delle nostre aspirazioni. Di vegliare costantemente sui nostri pensieri, affinchè siano possibili concrete realizzazioni, atte a sostenerci nel compito di condurre nel modo migliore questa esistenza terrena, dopo aver ottenuto un ottimo raccolto.

 

Dalla sfera dell'Arcangelo Michele, proviene anche un altro aiuto, essenziale per sostenere e migliorare la nostra vita: parliamo degli eventuali effetti terapeutici spontanei della Luce blu.
Nel linguaggio dei colori, noi associamo la Luce blu con "salute" e con il rapido e adeguato intervento in caso di pericolo.

Nella sfera dello spirito, l'esercito dell'Arcangelo Michele, è la truppa di intervento rapido che accorre immediatamente sul posto, quando una situazione di bisogno, lo richieda.
Possiamo con assoluta certezza dedurne che, quando un mezzo di soccorso accorre con la sua Luce blu verso il bisogno, o quando porta il primo aiuto ad un ferito grave, ci sono sempre anche gli azzurri spiriti soccorritori che intervengono recando conforto, sollievo, guarigione e salute.

Una grazia particolare è associata al raggio blu e concerne soprattutto il potere di conservare e di salvare la vita fisica .Nel blu prospera la vita nascente.
È noto che un ovulo fecondato emana un'intensa Luce blu e inoltre che l'aura di una gestante contiene moltissime parti di blu. Il blu può essere definito anche come la "matrice della creazione".

Abbiamo ora un'idea approssimativa, dei poteri di questo raggio e della sua straordinaria efficacia su tutti i viventi nel cosmo.
La nostra madre terra viene denominata il "pianeta azzurro" e questo pure chiarisce l'immensa efficacia dell'energia blu sulla vita e sulla crescita.

Parlando degli effetti terapeutici che animano queste frequenze colorate, possiamo farcene un'idea approssimativa tenendo presente quanto accade quando la Luce blu viene diretta verso una férita, o un'infiammazione dolorosa.
La risonanza cellulare prodotta determina un immediato arresto del processo degenerativo, proprio come quando azionando uno scambio, il treno si porta su un altro binario e cambia direzione. Riferito all'attività del corpo, significa una riarmonizzazione e quindi, un ripristino dei comportamenti naturali delle cellule.
Da questi esempi, possiamo farci un'idea dei benefìci che la Luce blu è in grado di veicolare e dei suoi portentosi effetti terapeutici in rapporto alla struttura vitale.

Ma anche sul piano dello spirito e dell'anima, può talvolta verifìcarsi un "bisogno" del nostro essere, che si lasci trattare e curare in questo stesso modo, esattamente come avviene in ambito organico.
Ciò che occorre, è la nitida intuizione di una radiante Luce blu, così come spiegato nell'esercizio in precedenza, unita alla cosciente attività respiratoria, che faccia scendere questo medicamento blu dall'ambito spirituale affinchè scorra nel sistema dei chakra.

Una purificazione spirituale di tutti i sette centri di energia con la Luce blu, opera uno straordinario aumento di energia dell'aura e contemporaneamente una crescita delle oscillazioni delle nostre cellule, ghiandole e organi.
Si tratta di un'energia vitale corroborante e rigenerante, che trova per sé uno spazio e che porta in sé il germoglio della vita. Quella vita che come forza originaria della Luce di Dio, irradia sulla terra per il bene e per la salvezza della creazione.

Nell'ambito del sistema degli elementi della natura, la Luce blu è fortemente efficace sull'atmosfera. Quindi il nostro carburante sulla terra, l'aria che respiriamo, è impregnato delle proprietà blu della Luce ma, nel contempo, anche del suono primordiale che ci viene trasmesso sulla medesima frequenza del blu.

 

C'è un ulteriore importantissimo aspetto che desideriamo chiarire, in ordine alla concezione della libertà. La nostra personale, totale libertà è certamente un privilegio divino che è stato offerto ad ogni anima. Le prerogative sono la libertà di esprimere la propria personalità secondo i propri talenti, capacità e la coscienza, che significa saper riconoscere e rispettare questo grande bene.

Ciò conduce spesso ad interpretazioni erronee, secondo cui siamo liberi solo nella misura in cui la condizione materiale in cui ci troviamo ce lo consente. La mancanza di libertà non va intesa con riferimento alla materia; vogliamo occuparci invece della libertà che una persona possiede nel realizzare i propri desideri, mete, progetti e aspirazioni, e di cui essa intende servirsi.
Libertà che invece spesso respinge da sé, in cambio di qualsivoglia scopo finanziario, o di consenso egoico, sacrificandola così sull'altare di una libertà del tutto effimera.

Da qui derivano molte umane sofferenze, delusioni, difetti. Perciò è importantissimo ricordare che una piena illimitata libertà, così come Dio ci ha concesso, va ricercata unicamente nella realizzazione della nostra libertà interiore.
Essa si rappresenta sotto forma di desideri e di predilezione per un cammino che è vero solo per ogni singolo individuo.
È questo il presupposto per una crescita senza pregiudizi, per l'autonomia e l'autorealizzazione, ed è anche il sicuro fondamento sul quale può venire espressa e sviluppata la libertà spirituale.

L'assenza di libertà nella vita terrena, si riconduce sempre a un pregiudizio mentale. E' quindi, ancora una volta evidente, che proprio il nostro libero arbitrio innesca cause ed effetti, segnando così la cadenza che risuona nello spartito della nostra vita.
Per liberarsi dalle catene della mente, il raggio blu è un aiuto portentoso. Esso è in grado, grazie alle sue oscillazioni, di recare un sostegno alle irrigidite strutture e alla trama di energie del nostro sistema di elementi, responsabili di aver sconvolto il quadro originario di armonia privandoci di libertà.

Occorre eseguire una sostituzione delle frequenze negative che portano in sé uno squilibrio in ottemperanza a quanto suggerisce l'ordine cosmico dell'Amore.
Questo è un processo autonomo, che va sostenuto dalla nostra volontà, in quanto è necessario promuovere una correzione nella nostra coscienza e nel nostro essere. Soltanto noi possiamo invocare questo cambiamento,e avviarlo con la forza del nostro spirito.

 

 

Il passaggio dal piano terreno a quello spirituale, ha ugualmente molto a che vedere col fondamento della libertà personale. Pertanto è opportuno ora chiarire questa situazione.
Il passaggio di un'anima in un'altra dimensione di consapevolezza, è sempre legato al suo fermo desiderio: essa, quindi, deve essere fermamente determinata a conseguire questo scopo e pienamente cosciente di ciò che questo comporta.

Quando è sopraggiunto il momento in cui un'anima deve abbandonare la veste terrena, per trasferirsi in altri spazi, nel corpo umano si forma uno speciale ormone,che annunzia l'ora del suo saluto.
Le forze si fanno a mano a mano più deboli e nell'aura appare con evidenza che l'anima, desidera prendere congedo, prepararsi ad una nuova nascita.

Per un moribondo è motivo di grandissima consolazione, avere la sensazione di essere trattato umanamente dai parenti e ancor più ricevere il conforto dell'energia blu attraverso la comprensione e la compassione: ciò gli consentirà un attraversamento sereno del ponte verso una nuova vita.
Avvolti nelle oscillazioni del blu, queste persone si sentono molto meglio, più tranquille e rassicurate, e in tale modo il passaggio in un altro mondo diventa molto più dolce e lieve.

Ma come considerare le morti improvvise, vien fatto di domandarsi, e i casi dei bambini morti nel momento stesso della nascita? La risposta va sempre ricercata nella legge di causa-effetto (il karma).
In questo caso si compie qualcosa, che è stata addossata a quest'anima, come una parte della sua autoresponsabile espiazione delle colpe e che va compensata e purificata necessariamente attraverso il proprio comportamento.

È l'Arcangelo Michele che, con infinita benevolenza, accorre in aiuto di tutti quelli che provano dubbi e paure, e di coloro che non sanno più uscire dalla prigione che loro stessi si sono costruiti.
Col dispensare spiritualmente la Luce blu, egli opera un allentamento energetico nei blocchi del sistema elementare (biologico organico), e conseguentemente una ristrutturazione delle trame di energia a livello emotivo e mentale. Ciò si evidenzia in un completo rilassamento, il quale già in sé porta i germi di rinnovata speranza e fiducia.

Tutte virtù che risiedono nell'Amore Divino, che si offrono come fresche e vigorose forze vitali.
Riconosciamo qui, di trovarci sulla terra, su una riserva inesauribile di energie messe a nostra disposizione e capace di sostenerci con tutto l'aiuto necessario, per realizzare senza condizionamenti la nostra vita terrena.

 

L'Arcangelo Michele, signore del raggio blu, ci sta accanto col suo amore infinito quando, perduta la forza della fede, ne imploriamo l'aiuto, perché il nostro cuore è nelle tenebre.
Proprio in queste situazioni il suo costante sostegno, è estremamente percettibile. È lui che tiene stretta alla sua bandiera la fede nell'infinita potenza della creazione. Egli si sente impegnato nei confronti di Dio, nel conservare e coltivare questo bene incalcolabile.

L'arcangelo Michele è un fedele e pderoso difensore del diritto e dell'ordinein cui è riflessa la legge cosmica di causa-effetto, e in cuisi espande per l'eternità la pulsazione dell'Amore Universale.

Quale custode della fede, egli è un alleato sicuro quando si tratta di armonizzare la propria volontà, con quella di Dio.

Consci di questo potentissimo sostegno, possiamo ora affrontare il nostro viaggio con tenacia e convinzione, tenendo in grande conto il bene prezioso della libertà personale. Tutto ciò è il presupposto per il compimento della vita terrena, in modo conforme al piano della divina provvidenza, alla quale ci siamo liberamente avvolti.

Il raggio blu, dunque, ci aiuta ad edificare in noi forza, fiducia, pace e sicurezza, e a rafforzare la fede in Dio, valori indispensabili per vivere pienamente nel segno della Luce.
Questi sono i tesori incorruttibili di un'esistenza terrena felice, per i quali impegnarci, al fine di ottenere un pieno potenziale di energia e, nel medesimo tempo, anche una maggior crescita spirituale.

 

Il motivo per cui un'anima si presenta sulla terra, quindi,è quello di sciogliere i propri legami col karma,e rispondere in tal modo alla legge cosmica di causa-effetto. Ma è anche sua preoccupazione, non avviare nuovi concatenamenti, cioè non indurre cause che comportino una necessità di riparazione.
Inoltre l'Anima, è chiamata ad aumentare le proprie virtù e ad arricchirle con Luce e amore. Non solo: è chiamata ad apprendere il controllo delle energie per poi arrivare di rinascita in rinascita a non avere più la necessità sistematica di un corpo fisico per percepire e realizzarsinella creazione di Dio.

Michele e le sue legioni, ci aiutano e sostengono efficacemente, affinchè possiamo sperimentare la benedizione della forza creatrice di Dio in una pienezza di Luce e di amore, che non conoscono canoni umani per essere definite.

Operando con il mandato supremo di Dio, Egli ne diventa le sue mani con il compito specifico di aiutarci a percepire e ad accogliere le vibrazioni della Luce, in modo da accelerare il nostro processo di elevazione.
Molto gradualmente si innalza il livello di oscillazione degli atomi, dei nuclei di cellula e dei campi elettromagnetici intorno a noi, fintantoché, avvolti dalle frequenze elementari (paragonabili alle note musicali o agli archetipi), ritroviamo più rapidamente la strada della nostra origine.

L'inquinamento della nostra mente e della nostra sensibilità da parte di pensieri e sentimenti negativi e distruttivi, determina un blocco di energia nel sistema degli elementi, che immediatamente si ripercuote sullo stato organico, con conseguente diffusa e generalizzata destabilizzazionedei parametri energetici.

È un processo che, una volta concentrato nell'ambito degli elementi, si manifesta poi in modo macroscopico. Noi possiamo coscientemente fermare questo processo purificando sempre il nostro campo energetico, caricandolo e proteggendolo col raggio blu.
Canalizziamo così una prodigiosa fonte di potenza, da accogliere nel nostro essere, per accendere in noi la "scintilla divina", consapevoli che vi è ancorata la forza della coscienza dell'ANIMA IO-SONO.

Nella divina creatrice espressione, IO SONO, significa l'illimitata facoltà di liberare un fiume di Luce, che è quanto ci occorre per cambiarci e rinnovarci radicalmente. IO SONO è il potere che abbiamo di comandare una grande quantità di Luce e di guidarla là dove regna la penuria.

Attraverso la consapevole applicazione del principio IO SONO, vengono liberate le energie occorrenti alla realizzazione della Pace nella nostra esistenza terrena.
Solo al pensiero IO SONO, in pochi attimi, esse vengono messe a nostra disposizione. Michele è un amico che ci soccorre  quando desideriamo rafforzare la nostra fede, affinchè siano aumentate le nostre capacita di percepire le cose spirituali, onde meglio comprendere le leggi dello spirito e i suoi fondamenti.

Gli umani che vibrano con questo raggio sono grandi condottieri, capi di Stato con poderosi ideali per il bene dell'umanità, carismatici e fondatori di vasti movimenti mondiali per il bene dell'umanità.

Un utilizzo sconsiderato senza controllo del Primo raggio di Lucee per fini maligni, provoca la distruzione totale a tutti i livelli. Una personalità che abusò del Primo raggio fu Hitler.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to LinkedIn