"La Vostra Realtà Quotidiana": brani sulla co-creazione tratti da un libro di Seth

 

Rimanendo sempre all'interno della Legge dell'Attrazione, riporto di seguito una serie di piccoli estratti in viola, da me commentati in blu, per ampliare il punto di vista della co-creazione consapevole, cioè in che modo creiamo la nostra realtà attraverso i nostri pensieri consci ed inconsci, le nostre emozioni e sentimenti che formano ciò che siamo. Alcune infomazioni prese dal web per chi non conoscesse Jane Roberts, la canalizzatrice di Seth, apriranno questo articolo, il primo di altri che ci accompagnerà in questo fantastico mondo.

*********************************************************

Jane Roberts, Robert Butts, Seth e il materiale di Seth

Jane Roberts era una scrittrice e poeta americana, nata nello stato di New York nel 1929 e deceduta nel 1984, all'età di 55 anni.
Il suo matrimonio (avvenuto nel 1954) con Robert Butts segnò un sodalizio umano e artistico che portò la coppia a indagare la profondità inesplorate della realtà, al di là delle apparenze e dei sensi ordinari.
Il loro interesse nelle indagini sulla psiche e sulle sensazioni extrasensoriali li portò al contatto con un'entità non più incarnata - i più direbbero uno 'Spirito', altri più propriamente parlano di Entità -che si presentò come Seth.
Per vent'anni, dal 1963 al 1984, anno della morte di Jane Roberts, Seth - in stato di trance - parlo' attraverso di lei dettando interi libri, mentre il suo valente marito Robert Butts stenografava fino ai minimi dettagli ciò che veniva riferito includendo anche la descrizione delle circostanze ambientali delle sedute. Jane era in questo caso il medium, cioè il mezzo attraverso il quale avveniva la comunicazione. Era cioè un canale, da cui il concetto di "channeling".

Seth - con uno stile personalissimo, ben diverso da quello di Jane Roberts - detta un'enorme quantità di materiale (noto come Seth Material) che delinea una concezione della realtà molto originale e spiazzante.

La lettura dei libri di Seth/Jane Roberts è in grado di cambiarti la vita, come ha fatto nel mio caso. Premetto che tali libri - per via dei concetti spesso estranei al nostro comune modo di pensare - non sono di facile lettura: a volte Seth non trova le parole per esprimere ciò che intende comunicarci; altre volte i concetti sono così complessi che occorre rileggere le frasi più volte.

Si tratta di un tipo di conoscenza preziosissima. Se si è disposti ad accettare lo scardinamento delle proprie convinzioni di base, Seth ci porta a un livello di consapevolezza assolutamente espanso. La vita si arricchisce di possibilità, la continua meraviglia diventa la regola.

Dopo la morte della moglie, Robert s'impegnò a pubblicare tutto il materiale di Seth, come gli aveva chiesto Jane in punto di morte. Si risposò con una donna che lo aiutò in questo proposito fino alla sua morte nel 2008.

Tutto il materiale di Seth è custodito nella biblioteca dell'Università di Yale, per volontà di Jane.

Il materiale di Seth è pubblicato in Italia dalle Edizioni Mediterranee di Roma. Un grande elogio va a chi ha tradotto il materiale di Seth. Immagino che debba esser stato un lavoro molto arduo rendere in italiano concetti spesso così sfuggenti. I traduttori delle Edizioni Mediterranee ci sono riusciti. 

***********************************************************************


 Dagli insegnamenti di Seth: il quadro vivente del mondo 

" Il quadro vivente del mondo nasce dentro la mente. Il mondo così come vi appare è come un dipinto tridimensionale alla cui composizione concorre ogni singolo individuo. Ogni colore, ogni linea che compaiono in esso sono stati prima dipinti dentro una mente, e solo allora si materializzano all'esterno. In questo caso, però, gli artisti stessi sono un elemento del dipinto, e compaiono in esso. Non c'è effetto nel mondo esterno che non sia generato da una fonte interiore. Non c'è moto che non avvenga prima dentro la mente."

Il punto centrale di queste parole, è che ciascuno di noi contribuisce a formare una grande coscienza, che è estesa non solo al genere umano ma ad ogni essere vivente e la quale è la causa primaria della co-creazione del mondo, così come noi lo percepiamo.

 

"Tutte le specie di insetti, uccelli e bestie collaborano a questa impresa (il quadro vivente del mondo), formando l'ambiente naturale. E' una cosa normale come il fatto che il vostro fiato determina il formarsi del vapore quando alitate su un vetro. Sorgendo dal tono di sensibilità, tutta la coscienza crea il mondo. Il mondo è il prodotto naturale di ciò che è la vostra coscienza. In modi molto diversi e particolari, i sentimenti e le emozioni emergono nella realtà."

Possiamo interpretare queste parole, come un suggerimento alla comprensione del fatto che in modi diversi e particolari, i sentimenti e le emozioni emergono nella realtà. I pensieri assumono sembianze, creando le esperienze che si sperimentano.


"Si può dire che il corpo del mondo ha una propria anima, o mente (o qualsiasi altra cosa preferiate). Usando questa analogia, le montagne e gli oceani, le valli e i fiumi e tutti i fenomeni naturali provengono dall'anima della terra, come tutti gli eventi e tutti gli oggetti prodotti escono dalla mente interiore o anima del genere umano".

E' evidente qui, come si voglia sottolineare il concetto per cui il mondo interiore di ogni uomo o donna sia collegato con il mondo interiore della terra. In pratica lo spirito diventa carne ed una parte dell'anima di ciascun individuo è intimamente connessa con quella che è definita l'anima del mondo o l'anima della terra.

 

"Così il singolo essere umano nasce per vittoriosa differenziazione dalle antiche ma perenni sorgenti della sua anima. Il sè procede dall'inconsapevolezza alla consapevolezza, costantemente sorprendendo se stesso. Mentre leggete queste frasi ad esempio, parte del vostro sapere è conoscenza consapevole e immediatamente disponibile. Una parte è inconscia, ma anche il sapere inconscio è conoscenza, conoscenza ignara di sè"

La realtà che circonda ciascuno di noi, è l'insieme dei nostri pensieri consci ed inconsci, che formano ciò che noi siamo a livello vibrazionale, ed è per questo che il mondo così come lo vediamo, altro non è che il riflesso di ciò che siamo, un riflesso che si manifesta in una realtà tridimensionale.


"Proiettate fuori da voi pensieri, sentimenti, e speranze, poi li percepite come realtà esterna. Quando vi sembra che gli altri vi stiano osservando, state osservando voi stessi dal punto di vista delle vostre proiezioni."

Mi è capitato spesso di riscontrare in che modo a volte le persone proiettano su altre persone i loro stessi atteggiamenti, senza neanche rendersene minimamente conto. Pensieri, deduzioni, giudizi, contribuiscono ad innalzare o ad abbassare le nostre frequenze vibrazionali, le quali comunicheranno all'Universo che tipo di esperienza deve venirci incontro. Per questo imparare a conoscere se stessi, è importante, in quanto si può modificare la frequanza vibrazionale ed evitarsi certe esperienze sgradevoli.

 

"Dunque: voi siete il quadro vivente di voi stessi. Proiettate all'esterno nella carne, ciò che pensate di essere. Tutti i vostri sentimenti, i vostri pensieri coscienti e inconsci, modificano e formano la vostra immagine fisica."

In pratica non è un caso se abbiamo un corpo magro o grasso, alto o basso sano o malato, in quanto essendo queste caratteristiche mentali, sono da noi assegnate a noi stessi ed alla nostra immagine. Comprendere che i nostri sentimenti e pensieri su noi stessi, formano l'immagine che vediamo riflessa allo specchio allo stesso modo in cui pensieri e sentimenti, creano la nostra esperienza esterna, equivale a comprendere che tutto ciò che siamo e sperimentiamo è generato da noi nel nostro ambito mentale o psichico.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to LinkedIn