La Legge dell'Attrazione con Esther, Abraham, i loro insegnamenti e le mie osservazioni al riguardo

Sin da quando ho cominciato ad approfondire la Legge dell'Attrazione tramite alcune canalizzazioni, Abraham, Ramtha  e Seth (di questi ultimi ne parlerò approfonditamente in altri articoli), sono state le "entita' disincarnate" che ho amato e seguito di piu' attraverso i libri che sono stati pubblicati e di cui in qualche articolo (come anche in questo) ne riporto qualche brano con alcune mie riflessioni a seguire. Ho notato che alcune persone non hanno molta familiarietà con chi sia Abraham o Esther Hicks ed e' per questo che di seguito troverete delle informazioni piu' dettagliate al riguardo, una serie di estratti dal libro "Chiedi E Ti Sarà Dato" con alcune mie riflessioni in violetto, ed un breve video di Esther mentre canalizza Abraham sulla spiegazione del "Processo Creativo". 

Il mio intento non e' quello di convincere le persone a credere in ciò in cui io credo, questa non è, non è mai stata e mai sarà l'intenzione che mi spinge a scrivere articoli o a tenere dei seminari sulla Legge dell'Attrazione, ma solo il desiderio di portare a conoscenza delle persone, che forse c'è anche un'altro punto di vista da cui guardare alla nostra vita con le sue esperienze, augurandomi che così come è stato per me, anche per chi si appassionerà all'argomento, potrà cominciare a crearsi una vita migliore e più serena. 

Esther Hicks (Coalville, 5 marzo 1948) è una scrittrice statunitense, che sostiene di canalizzare e trasmettere gli insegnamenti di un gruppo di presunte "entità disincarnate", designate col nome collettivo di "Abraham", e nota per aver rivestito il ruolo di principale "maestra" nella prima edizione del saggio The Secret di Rhonda Byrne.  Insieme al marito Jerry ha trascritto vari libri che, a suo dire, le sarebbero stati trasmessi da Abraham, tra cui il bestseller Chiedi e Ti Sarà Dato (pubblicato per la prima volta da Hay House nel 2004), e tiene seminari e conferenze sugli insegnamenti di Abraham e sulla "Legge dell' Attrazione".

Esther Hicks nel sostenere di "canalizzare" un presunto gruppo di entità disincarnate, note collettivamente con il nome di ABRAHAM condivide i suoi insegnamenti  che sono esclusivamente frutto di tali, presunte, canalizzazioni. Il principio di base degli insegnamenti di Abraham consiste nel concetto per cui ciascuno di noi creerebbe la propria realtà attraverso i propri pensieriI seguenti concetti riassumono il nucleo fondamentale dei presunti insegnamenti di Abraham così come sono stati presentati dagli Hicks fin dal 1986:

Ogni essere umano è un'estensione fisica del non-fisico.

Ogni essere umano si trova qui nel proprio corpo perché lo ha scelto.

Il principio di base della vita è la libertà. Lo scopo della vita è la gioia.

Ogni essere umano è un creatore che crea attraverso i propri pensieri.

Ogni essere umano può essere, fare o avere qualsiasi cosa desideri.

Scegliamo le nostre creazioni come scegliamo i nostri pensieri.

L'Universo ama ogni essere umano.

La morte non esiste perché gli esseri umani sono vita eterna.

Gli insegnamenti di Abraham presentano molti punti di contatto con ciò che viene sostenuto dal movimento del New Thought: gli Hicks possono quindi essere considerati come collegati a tale movimento, sebbene nel loro caso la peculiarità della fonte di tali insegnamenti (la canalizzazione, o channeling, di entità non fisiche, pratica diffusa in ambito New Age) costituisce una sostanziale differenza rispetto agli altri esponenti di tale scuola di pensiero e li avvicina all'operato di altri canalizzatori come Jane Roberts (canalizzatrice di Seth) e di J. Z. Knight (canalizzatrice di Ramtha).

 

 

 DAGLI INSEGNAMENTI DI ABRAHAM

(dal libro "Chiedi e Ti Sarà Dato")

"Ogni pensiero vibra, ogni pensiero emana un segnale e ogni pensiero ne attira uno di risposta che gli corrisponde. Tale processo è chiamato Legge dell'Attrazione.
La Legge dell'Attrazione dice: "Ciò che è simile si attrae". Perciò potete immaginare la potente Legge dell'Attrazione come una sorta di Direttore Universale che si occupa di associare tra loro pensieri corrispondenti."

Riprendendo questo concetto fondamentale per cui "Ciò che è simile si attrae", voglio sottolineare che ciò a cui mentalmente noi permettiamo di dimorare al suo interno, attirerà altri pensieri corrispondenti, facendo si che sempre di più le nostre vibrazioni crescano dentro di noi divenendo il punto focale di attrazione.


"Quando rivolgete l'attenzione a qualcosa, ciò provoca l'emissione di una vibrazione, e le vibrazioni che emettete equivalgono alla vostra richiesta, uguale al vostro polo di attrazione. Se c'è qualcosa che non avete e che desiderate, dovete solo concentrarvi su di essa e, per la Legge dell'Attrazione, giungerà a voi, perchè se pensate a questo oggetto o esperienza state emettendo una vibrazione e quindi, per la Legge, quell'oggetto o esperienza devono arrivare fino a voi."

Quando la nostra esistenza ci induce a lanciare quelli che si possono definire dei veri e propri missili di desiderio vibrazionali, bisogna necessariamente trovare il modo di mantenerci costantemente in armonia vibrazionale con essi per poterne ricevere la manifestazione. Quando questa armonia viene a mancare la manifestazione viene bloccata e non solo, ma al desiderio originale verranno aggiunti i dubbi, le incertezze e le paure che faranno si che ciò che verrà manifestato sia solo una pallida copia del desiderio originale.


"Quando c'è qualcosa che desiderate e vi concentrate sul vostro stato attuale, cioè sulla sua mancanza, allora la Legge dell'Attrazione continuerà a sintonizzarsi su quella vibrazione di assenza, e voi continuerete a non avere ciò che desiderate. E' la Legge."

Cos'è il nostro "stato attuale"? Il nostro stato attuale altro non è che il nostro momento presente, che in passato è stato un pensiero vibrazionale a cui abbiamo dato ascolto fino al punto di renderlo manifesto. Se nel nostro momento presente riuscissimo a "provare" la gioia che proveremmo nell'essere in una circostanza migliore e desiderata che vorremmo, ma che ancora non viviamo nel presente, nulla si potrebbe intromettere tra il nostro desiderio e la sua manifestazione.


"Il segreto per attirare ciò che desiderate nella vostra vita sta nell'arrivare a un'armonia vibrazionale con l'oggetto del vostro desiderio. E il modo più facile per giungere all'armonia vibrazionale con quest'ultimo consiste nell'immaginare di averlo, nel fingere che faccia già parte della vostra esistenza, nell'immergervi col pensiero nel piacere di quel momento".

Formulando spesso dei pensieri in armonia con i nostri desideri, tali pensieri saranno il polo di attrazione per pensieri simili e con essi cominceremo ad emettere costantemente l'equivalente vibrazione, permettendo così la realizzazione dei nostri desideri. Prestando attenzione a ciò che proviamo nel nostro momento presente, possiamo costatare facilmente se ci stiamo concentrando sul nostro desiderio o sulla sua mancanza. Questo implica imparare ad osservare i propri pensieri.


"Quando i vostri pensieri hanno una corrispondenza vibrazionale con il desiderio vi sentite bene, la vostra gamma emotiva va da uno stato di soddisfazione alla speranza, dal desiderio alla felicità. Ma se dirigerete la vostra attenzione sulla mancanza, sull'assenza dell'oggetto del desiderio, le vostre emozioni spazieranno da un senso di pessimismo alla preoccupazione, dallo sconforto all'insicurezza e alla depressione."

Diventare consapevoli delle nostre emozioni è di fondamentale importanza al fine di rimanere all'interno del Processo Creativo, continuando così a permettere o a non permettere ad un certo tipo di pensieri, di risiedere nella nostra mente. Quindi le emozioni costituiscono un fantastico strumento di guida, che se ascoltate ci porteranno direttamente verso ciò che desideriamo.


"Quando pensate a qualcosa, è come se programmaste un evento futuro. Quando vi concentrate su un pensiero gradito, pianificate. Quando vi preoccupate, programmate (preoccuparvi significa usare la vostra immaginazione per creare qualcosa che non volete)."


Per nostra natura umana, siamo sempre sopraffatti dalle preoccupazioni, cioè occupiamo il nostro momento presente pensando in modo negativo ad eventi che dovranno accadere in futuro, e di cui invece non abbiamo nessuna certezza del loro esito. A determinare l'esito degli eventi futuri sono le nostre aspettative al riguardo, quindi è in questo modo che programmiamo gli eventi. C'è sempre un motivo per cui una persona tende a preoccuparsi, e quasi sempre questo motivo è non solo la causa della manifestazione dell'indesiderato, ma probabilmente è un motivo che non ha necessità di esistere se non come frutto dell'insicurezza della persona stessa. A tale proposito potete leggere nella sez. PNL ed Ipnosi l'articolo " Fisiologia - Focus Mentale - Forza di Volontà - Risorse Interiori - Potere dell'Anticipazione: cinque passi per lo sviluppo personale" in cui spiego in che modo programmiamo gli eventi e come farlo in modo positivo.


"Ogni pensiero, ogni idea, ogni Essere, tutto è vibrazionale, quindi se vi concentrate su qualcosa, anche per un breve momento, la vibrazione del vostro Essere comincia a riflettere quella dell'oggetto della vostra attenzione. Più ci pensate, più vibrerete alla stessa maniera; e più vibrerete uguali e più attrarrete ciò che gli somiglia."

Bisogna cambiare punto di vista su chi e cosa siamo se vogliamo comprendere pienamente la Legge dell'Attrazione. Noi siamo Esseri vibrazionali, immersi in un campo vibrazionale più vasto e ci troviamo dove ci troviamo a causa del tipo di vibrazione che ci compone. Cambiando il nostro stato vibrazionale, cambieremo la realtà vibrazionale intorno a noi e con essa tutte le nostre esperienze materiali.


"Quando comprenderete la Legge dell'Attrazione, non siete mai sorpresi da ciò che vi capita, perchè sapete che siete voi d averlo inviato, attraverso il meccanismo dei vostri pensieri. Nulla accade nella vostra vita che non sia stato inviato dai vostri pensieri.

Non esistono eccezioni per la Legge dell'Attrazione ed è facile averne una comprensione profonda appena si realizza che si può ottenere ciò su cui ci si focalizza e questo implica il saper tenere sotto controllo tutto ciò con cui veniamo in contatto: persone, situazioni, films, pensieri, paure, programmi televisivi....Tutto ciò che noi osserviamo si imprime nelle nostre vibrazioni ed è per questo che solo seguendo una programmazione mirata dei nostri pensieri, possiamo spostarci da una realtà negativa ad una positiva.

Il Potere del Pensiero Creativo non è un'illusione, ma è ciò con cui giorno dopo giorno diamo vita alle nostre esperienze e saperlo dirigere consapevolmente farà la differenza nella propria vita, a patto di seguire una serie di esercizi quotidiani che servono per "allenare" la mente ad un nuovo tipo di abitudine mentale e a riprogrammare l'immagine che si ha di se stessi. Questi sono concetti che riguardano la PNL (programmazione neuro linguistica) che possono adattarsi perfettamente come sostegno nel diventare creatori consapevoli della propria realtà. Se avete l'autostima sotto i piedi, la Legge dell'Attrazione vi consegnerà su un piatto d'argento esperienze che confermeranno la vostra credenza nel vostro scarso valore e la vostra autostima continuerà ad abbassarsi. Alcune persone con poca stima di se stesse, si avvicinano alla LDA ma senza lavorare nell'accrescere la propria autostima, con il risultato che diranno "con me la LDA non funziona". Questo è falso, in quanto se non credete veramente in voi stessi, la LDA vi darà esperienze per come sono le vostre credenze e convinzioni. So per esperienza personale e per come ho strutturato alcuni percosi per altre persone, come va effettuato il lavoro.... e i risultati non tarderano ad arrivare!

 

 

{youtube}https://www.youtube.com/watch?v=ECWj5_W_VX4{/youtube}

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to LinkedIn