"Chiedi e Ti Sarà Dato": Abraham, la Legge dell'Attrazione e le mie riflessioni al riguardo

In questo questo libro di Esther e Jerry Hicks, si possono trovare alcuni tra i più belli inegnamenti sulla Legge dell'Attrazione che ci giungono grazie ad Abraham, ciò che definirei come "le voci dello Spirito" che attraverso un linguaggio comprensibile ci guidano attraverso una approfondita conoscenza della Legge dell'Attrazione. Ma chi è Abraham

"Abraham non è una coscienza singola come voi sentite di essere nei vostri corpi individuali. Abraham è una Coscienza Collettiva. C'è un Flusso di Coscienza Non Fisica e quando uno di voi fa una domanda, ci sono molti, molti punti di coscienza che trasmettono quella che a voi appare come un'unica prospettiva (perchè in questo caso è un essere umano, Esther, che l'interpreta o l'esprime). Abbiamo molte dimensioni, molte sfaccettature e certamente molte coscienze." (tratto dal libro Chiedi e Ti Sarà Dato).

Quando diversi anni fa, venni a contatto con la Legge dell'Attrazione, mi ritrovai non solo a dover rivedere tutte le mie credenze sulla realtà e sul suo funzionamento, ma sopratutto mi ritrovai a dover comprendere cose che per me fino a quel momento erano sconosciute e che riguardavano quello che potremmo definire come il "mondo dell'invisibile". Ero ferma alla convinzione che Dio fosse un entità al di fuori del mondo fisico e che ci avesse parlato per mezzo dello Spirito Santo ai tempi della Bibbia, dopo di che aveva interrotto le comunicazioni. Non sapevo nulla in merito alle "canalizzazioni", ne cosa fossero, ne come avvenissero ne da chi provenissero. Evidentemente era giunta l'ora per me di aprirmi a certe conoscenze e non fu casualmente che mi imbattei nella Legge dell'Attrazione, in alcuni libri di "maestri" invisibili  e in Abraham. Cominciò così a prendere vita nella mia mente una nuova concezione legata alla comunicazione tra noi e il mondo invisibile, mondo tra l'altro ancora tutto da scoprire. In pratica nelle canalizzazioni ciò che viene trasmesso non sono delle parole che vengono sussurrate all'orecchio, ma bensì sono dei "blocchi di pensiero" che vengono percepiti a livello inconscio e poi tradotti nelle parole fisiche dai canalizzatori. Ora bisogna tenere presente che non tutte le canalizzazioni che circolano sono provenienti da gruppi di Coscienza Collettiva che ci inviano messaggi per aiutarci nella comprensione di alcuni "misteri sacri", ma che spesso il canalizzatore anche se in buona fede canalizza se stesso confondendo il suo messaggio con un messaggio proveniente da "Fonti angeliche". Quindi io invito sempre ad essere cauti prima di prendere certi messaggi o canalizzazioni come pura opera proveniente da qualche Coscienza Collettiva. Secondo me non è certo questo il caso, in quanto di tutti i libri che ho letto e sono molti e di tutti i video che ho visionato, quelli di cui mi prendo la responsabilità di divulgare secondo la mia coscienza, provengono veramente da un Flusso di Coscienza Non Fisica che  viene in risposta alle nostre richieste, aiutandoci a comprendere o meglio, a ricordare una serie di processi che ci aiutano a ritrovare il legame con la parte "Non Fisica" di noi stessi. Questo significa sopratutto che possiamo comprendere meglio la natura di ciò che siamo al di là del nostro corpo fisico. 

In questo articolo, il primo di una serie legati alla Legge dell'Attrazione, riporterò alcuni concetti per me tra i più significativi, presi  in questo caso dal libro "Chiedi e Ti Sarà Dato", che mi sono presa la libertà di commentare dal mio punto di vista cercando di trasmettere quello che mi è stato dato di comprendere attraverso questi insegnamenti.

 

 Dagli insegnamenti di Abraham:

"Siete nati sapendo di essere voi a creare la vostra realtà. Anzi, questa consapevolezza è così innata in voi che, se qualcuno tenta di ostacolare il vostro processo di creazione, avvertite immediatamente una stonatura. Siete nati sapendo di essere gli artefici della vostra realtà ma, nonostante l'intensità di questo desiderio, integrandovi nella società avete adottato la visione altrui sulla vostra vita e su come avrebbe dovuto essere. Eppure dentro di voi continua ad essere presente la consapevolezza che siete voi i creatori della vostra vita, che la libertà assoluta è alla base delle vostre esperienze più autentiche e che, in ultima analisi, la creazione della vostra esistenza dipende assolutamente e solamente da voi."

A conferma di queste affermazioni, posso dire che "non è un caso" se io e voi che state leggendo, siamo venuti a contatto con questi insegnamenti. Proprio perchè abbiamo una consapevolezza latente in noi di essere dei creatori di realtà, ci viene ricordato tutto ciò come se provenisse dal di fuori di noi. Sicuramente, proprio com' è capitato a me, anche voi vi siete posti delle domande riguardo la natura di ciò che siamo... e infatti, "Chiedi e Ti Sarà Dato" giunge in risposta a certi quesiti. Non siamo abituati a vederci dalla prospettiva di coloro che creano gli eventi che poi andranno a sperimentare, a causa del fatto che tutto questo non ci è mai stato insegnato apertamente. Nonostante queste conoscenze siano sempre esitite, purtroppo sono sempre circolate per lo più in ambienti che tagliavano fuori la maggioranza del genere umano. Non essendo mia intenzione soffermarmi sul come e sul perchè ciò sia avvenuto, posso dire di essere veramente contenta che oggi tutta questa conoscenza possa essere messa a disposizione apertamente per tutti coloro che NON a caso  vengono "attratti" da questo argomento.

 Dagli insegnamenti di Abraham:

"Quando sarete tornati in armonia con le forze eterne e le Leggi Universali e con quella che è la Fonte autentica di ciò che siete, vi aspetta la creazione gioiosa, impossibile da descrivere con parole fisiche, perchè siete voi i creatori della vostra esistenza, e dà un'enorme soddisfazione il fatto di dirigere in modo consapevole la propria vita."

Tornare in armonia con le forze eterne, significa sintonizzarsi a livello vibrazionale con la massima espressione di ciò che noi siamo al di là del nostro aspetto fisico, cioè la Fonte autentica. Quando ci si rende conto di ciò, verrà da se provare una grande soddisfazione dal sapere che nessuno tranne noi è responsabile degli eventi che viviamo, che non siamo vittime impotenti del caso ma che invece siamo i creatori della nostra realtà. I nostri pensieri, le nostre idee non lasicano mai la loro Fonte che invece ne diviene l'equivalente vibrazionale che poi sperimenteremo come fatti ed esperienze nella realtà materiale. Tutto il mondo che ci circonda non ha mai lasciato la sua Fonte originaria e neanche le nostre idee, i nostri pensieri e desideri di qualsiasi genere essi siano lasciano la fonte da cui provengono, cioè noi. Questo dovrebbe veramente darci un'enorme soddisfazione anche se equivalesse a dover prendere atto che quello che abbiamo creato inconsapevolmente, perchè non comprendevamo il nesso tra noi e la raltà da questa prospettiva, non ci dovesse piacere. Abbiamo il potere di cambiarlo!!! Possiamo veramente dirigere la nostra vita in modo diverso da come abbiamo fatto fino ad ora. Imparare quindi a "pensare consapevolmente", ad "osservare i nostri pensieri" a "modificare le nostre brutte abitudini mentali" modificando le nostre credenze e convinzioni è il primo passo verso la realizzazione della creazione di una vita consapevole.

 

 Dagli insegnamenti di Abraham:

"Siete Coscienza eterna, attualmente concentrata in quel magnifico corpo fisico per provare il brivido e l'esaltazione di un obiettivo e di una creazione precisi. L'essere fisico che definite come "voi stessi" si trova all'Avanguardia del Pensiero, mentre la Coscienza, la vostra autentica fonte, vi scorre dentro."

Essere all'Avanguardia del Pensiero, significa trovarsi "ora" con il nostro corpo fisico in questo "spazio-tempo", nel momento preciso in cui dalla nostra mente sboccia un nuovo pensiero, un desiderio, un'esperienza a cui vorremmo arrivare per comprendere attraverso i nostri sensi fisici, cosa si prova materialmente nello sperimentare ciò che si è prima creato nella mente. Ciò che creiamo nasce dal livello di Coscienza in cui ci troviamo come esseri fisici: infatti si crea per ciò che si è, e noi siamo Coscienza ed Energia all'interno di un corpo fisico. Il livello di Coscienza che manifestiamo è pari alla consapevolezza che abbiamo acquisito su chi siamo, con chi  ci identifichiamo, su ciò che crediamo essere vero a falso: la consapevolezza è il punto in cui noi ci troviamo all'interno della Coscienza che è già tutta presente essendo la nostra Fonte, ma a cui noi non abbiamo il totale accesso a causa di quello che siamo "qui ed ora" con la nostra consapevolezza. Per questo ci viene ricordato che noi come esseri umani, il noi fisico con cui ci identifichiamo si trova effettivamente all'Avanguardia del Pensiero, in quanto è dalla nostra consapevolezza che nascono nuove forme di pensiero e se noi cresciamo in consapevolezza, saremo sempre all'Avanguardia con nuovi pensieri che andremo a sperimentare e attraverso i quali svilupperemo maggiore consapevolezza.

 Dagli insegnamenti di Abraham:

"Probabilmente la domanda che sentiamo più spesso ripetere dai nostri amici fisici è: perchè ci metto così tanto tempo a ottenere ciò che voglio?
Non perchè non lo vogliate abbastanza.
Non perchè non siate sufficientemente intelligenti.
Non perchè non ne siete degni.
Non perchè il destino si accanisca contro di voi.
Non perchè qualcun altro vi abbia portato via ciò che volevate.
La ragione per cui non avete ancora ottenuto ciò che volete è che siete bloccati in uno schema vibrazionale che non corrisponde alla vibrazione del vostro desiderio. E' l'unica ragione!"

Uno schema vibrazionale è l'insieme di tutte le nostre credenze e convinzioni che abbiamo maturato su noi stessi e sul mondo circostante. Tale schema prende vita all'interno della nostra mente attraverso gli insegnamenti che facciamo nostri o per conoscenza appresa o per esperienze personali. Vibrazionalmente parlando, questo schema rappresenterà il nostro livello di Coscienza. Cambiando le nostre credenze e convinzioni, cambieremo il nostro attuale schema vibrazionale. Le vibrazioni sono il linguaggio con cui comunichiamo all'Universo ciò che desideriamo sperimentare: per questo è utile smantellare certe convinzioni come quelle elencate sopra, al fine di comprendere il vero motivo per cui impieghiamo tanto tempo ad ottenere le cose che desideriamo. Se siamo intimamente convinti di non essere degni di vivere una vita felice, serena, piena di  amore, abbondanza e di pace, questa nostra convinzione sarà il polo di attrazione vibrazionale con il quale noi attireremo a noi esperienze che continueranno a farci sentire indegni di una vita gioiosa, in quanto ci viene "dato" esattamente ciò che emaniamo e quindi "chiediamo", per quello che siamo! Lo schema vibrazionale che corrisponde ad una vita serena, appagante e felice non può avere in se la vibrazione che nasce dal non sentirsi degni di tutto ciò! Solo liberandoci da schemi vibrazionali che non corrispondono alle vibrazioni più alte come quelle della pace, della gioia, della serenità, dell'amore e sostituendoli con quelli corrispondenti a queste più alte vibrazioni, potremmo andare incontro a totali cambiamenti nella nostra esperienza di vita. Attuare tutto ciò richiede molta conoscenza e osservazione di sè in quanto noi creiamo la nostra realtà non solo con la nostra parte cosciente che è  solo come la punta di un iceberg di tutta la nostra attività psicologia, ma anche con la nostra parte inconscia che è paragonabile alla parte dell'iceberg che è sott'acqua e che non vediamo. In fine la dedizione alla pratica di esercizi mentali che ci aiutano a cambiare i nostri schemi di pensiero per cambiare il nostro schema vibrazionale, completeranno il cambiamento.

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to LinkedIn