L'OSMOSI INVERSA DELL'ANIMA

 

Tecnicamente l'osmosi inversa detta anche iperfiltrazione, è il processo in cui si forza il passaggio delle molecole di solvente dalla soluzione più concentrata alla soluzione meno concentrata ottenuto applicando alla soluzione più concentrata una pressione maggiore della pressione osmotica.

In pratica l'osmosi inversa viene realizzata con una membrana che trattiene il soluto da una parte impedendone il passaggio e permettendo di ricavare il solvente puro dall'altra. Questo fenomeno non è spontaneo e richiede il compimento di un lavoro meccanico pari a quello necessario per annullare l'effetto della pressione osmotica.

Questo stesso processo messo in atto nella dimensione materiale come ad esempio nel caso dell’Acqua al fine di poter bere in tutta sicurezza, lo si può applicare anche per quanto riguarda un qualunque tipo di percorso di crescita personale e in particolare qui voglio approfondire quello legato alla nostra Anima.

Questa associazione non è casuale ovviamente: avendo lavorato anche in questo settore ho avuto modo di comprendere il processo dell’osmosi inversa nei particolari tecnici e di constatarne la vera efficacia.

E’ per questo che l’ho voluto prendere come metafora per spiegare come lo stesso processo non è altro che ciò che viene messo in atto all’interno di un percorso di crescita personale e/o spirituale che richiede proprio una vera e propria purificazione dell'Ego in favore dell’Anima.

Entrerò più nello specifico e nel dettaglio proprio per vedere come funziona questo processo che  non a caso è entrato a far parte della mia esperienza di vita, bensì proprio come accade quando ci si osserva attraverso uno specchio, mi ha permesso di capire ed eliminare molte "impurità" al mio interno che avevano bisogno di essere messe in risalto per essere viste ed eliminate.

 

La prima cosa che mi è stata chiara quando mi sono imbattuta nell’osmosi inversa legata all’elemento Acqua, è stata la consapevolezza del significato esoterico legato a questo elemento che è associato alla purificazione in quasi tutte le religioni.

Nella maggior parte delle culture l’Acqua è da sempre fonte d’ispirazione. Nelle fedi religiose dei vari popoli, il valore dell’Acqua è espresso in maniera diversa ma, in realtà, i punti di forza che stanno alla base di ogni credenza sono due: l’Acqua è fonte di vita e l’Acqua purifica (sia corpo che anima). In un articolo dedicato all’acqua e al suo legame con le varie culture, il portale Waterandculture ha sottolineato che, nonostante le differenze, tutte le credenze hanno un comune denominatore: l’Acqua.

Quindi mi sono chiesta cosa questa esperienza mi dovesse insegnare non solo sotto l’aspetto puramente legato al lavoro materiale, ma anche dal punto di vista di co-creazione in questo caso di quella parte di me che saggiamente mi ha guidata in questi 20 anni nel mio percorso di crescita spirituale.

Nel trascorrere del tempo mentre facevo esperienza materiale e di conoscenza di questo nuovo settore, ero sempre consapevole che la realtà mi stava mostrando nello stesso momento attraverso lo specchio esterno, qualcosa che riguardava la mia interiorità e che a me spettava l’ònere e anche l’onòre di scoprirlo.

E infatti quando si vive anche tenendo presente l'aspetto spirituale in ogni esperienza, gli insegnamenti arrivano e con essi anche la possibilità di una maggiore comprensione di tutto quello che sta realmente accadendo su diversi livelli del nostro essere.

Ma andiamo per ordine e cominciando a comprendere come questo processo usato in vari settori è applicabile appunto ad un qualsiasi percorso di crescita personale:

1- “Tecnicamente l'osmosi inversa detta anche iperfiltrazione, è il processo in cui si forza il passaggio delle molecole di solvente dalla soluzione più concentrata alla soluzione meno concentrata ottenuto applicando alla soluzione più concentrata una pressione maggiore della pressione osmotica.”

Questa primo presupposto sempre metaforicamente parlando, mi permette di poter affermare che l’essere umano su un qualunque percorso di crescita personale è da considerarsi al pari della “soluzione più concentarta”: cioè inizialmente la personalità è colei che va “filtrata” da tutte quegli aspetti di negatività che fino a quel momento della sua vita ha accumulato.

 

"Le nostre convinzioni possono plasmare, influenzare o perfino stabilire il nostro grado di intelligenza, di salute, di relazioni, di creatività, addirittura il nostro grado di felicità e di successo personale." (Robert Dilts)

Potremmo definire gli aspetti di negatività  come un insieme di credenze e convinzioni su sé stessi depotenzianti da cui si è totalmente influenzati più o meno inconsciamente.

Liberarsi quindi da queste incompiutezze sia mentali che animiche è ciò che ci permette di migliorare la qualità della nostra vita esattamente come lo stesso processo migliora la qualità in questo caso dell’Acqua.

L'istinto dell'essere umano al miglioramento, dove la pressione viene effettuata dalla nostra parte più saggia che preme e ci spinge a forza nel percorso, è il primo e più importante passo senza il quale nessun percorso di crescita può essere avviato.

Una volta intrapreso ciò che accade è che cominci a renderti conto che ciò che hai intrapreso fino ad ora per evolvere nella tua consapevolezza era fatto meccanicamente: cioè si è spinti quasi sempre da ciò che altri, sin dalla nostra più tenera età, ci hanno detto sia essere importante per la nostra felicità, sia riguardo il nostro valore. 

In un percorso di crescita personale dove invece si viene spinti a trovare tutte le risorse in sè stessi e a far proprie credenze e convinzioni potenzianti, comprendi che sei tu il tuo più importante filtro di autorità per te stesso e che la tua crescita è solo il risultato di un primo  processo che definirei di “microfiltrazione”: primo passo necessario verso una purificazione più approfondita.

E' in questo primo passo cui la durata è totalmente soggettiva, che si cominciano ad eliminare le credenze e convinzioni depotenzianti più grossolane che fino a quel momento ci avevano fatto sperimentare la vita ben al di sotto delle nostre vere potenzialità: proprio ciò che avviene con la microfiltrazione dell’Acqua, cioè un fermare e respingere di tutto ciò che grossolanamente  in essa è contenuto e che è deleterio per la nostra salute fisica proprio come lo sono per la nostra mente i pensieri negativi dentro di noi.

Questo infatti avviene nell’essere umano a livello mentale nel settore della personalità umana dove ad esempio modelli mentali depotenzianti proliferano come batteri a discapito della propria autostima e regnano indisturbati inquinando le nostre emozioni/vibrazioni.

Questo tipo di inquinamento avvelena tanto la nostra mente quanto il nostro corpo, essendo noi un insieme indissolubile di mente-corpo-anima.

A volte dietro un immagine di sé che abbisogna sempre di apparire limpida anche se in realtà non lo è, si nasconde qualcosa di molto diverso ed è per questo che molte maschere devono cadere giù per mostrare che quella limpidezza è solo apparente e che invece se si scende più in profondità si possono vedere tutte quelle cose che ci danneggiano.

Nel caso dell’osmosi inversa dell’Acqua dove questa inizialmente appare limpida, si parla di due filtri materiali che cominciano una prima depurazione.

Nel percorso di crescita personale gli strumenti che fungono da filtri sono tutti quegli strumenti legati alla psicologia umana. Nel mio caso mi riferisco a due strumenti meravigliosi come la PNL (programmazione-neuro-linguistica) e l’Ipnosi, cavalli di battaglia che ho descritto ampiamente sia nel mio libro “Il bruco e la farfalla” che in altri articoli qui sul mio sito. 

Fin qui questo è in genere il lavoro che viene svolto da coloro che per migliorarsi fanno dei percorsi di crescita personale che però non includono quello spirituale, dell’Anima.

Effettuare già questo tipo di "purificazione" è sempre meglio di nulla, proprio per come avviene appunto all’Acqua se sottoposta solo a microfiltrazione.

 

  2- “In pratica l'osmosi inversa viene realizzata con una membrana che trattiene il soluto da una parte impedendone il passaggio e permettendo di ricavare il solvente puro dall'altra. Questo fenomeno non è spontaneo e richiede il compimento di un lavoro meccanico pari a quello necessario per annullare l'effetto della pressione osmotica.”

 

Non tutte le persone su un percorso di crescita personale possono sentire il bisogno di coltivare anche la loro parte spirituale che invece per altri diviene una spontanea necessità al fine di ottenere verso sè stessi una maggiore limpidezza.

Per costoro quindi la purificazione è appena iniziata in quanto nel secondo passo ciò che deve essere effettuato è un ulteriore filtraggio.

Anche in questo caso, proprio come avviene per l’osmosi inversa per l’Acqua, questo fenomeno non è spontaneo e richiede il compimento di un lavoro meccanico pari a quello necessario per annullare l'effetto della pressione osmotica.

Cioè passare attraverso un ulteriore filtro che setaccia ancora di più e in maniera meticolosa tutto ciò che abbiamo fatto nostro riguardo a chi siamo da una prospettiva più ampia di quella umana.

Questa membrana è il nostro Sé Superiore, il quale essendo in sé già l’elemento ultimo e purificato, non permette a tutto ciò di livello vibrazionale più basso di passare ed inquinare così le nostre emozioni/vibrazioni che sono il linguaggio a cui la Creazione risponde.

 

La purezza dell’Anima infatti non prevede nessun "veleno" al suo interno, come l’odio, il rancore, l’arrivismo, l’egoismo, la rabbia, la vendetta, l’astio, le menzogne e tanto altro che letteralmente avvelenano a livello emozionale, mentale e fisico il nostro essere.

E' proprio come per l’Arsenico che è la molecola più piccola in natura e che misura 0,001 micron e che spesso è contenuto nell’Acqua ad uso domestico in dosi dannose per l’organismo e che non può passare attraverso una membrana osmotica che ha dei fori effettuati con il laser di un diametro di 0,0001 micron. Questo viene quindi trattenuto all’interno dell’Acqua che verrà espulsa permettendo di ricavare così il solvente puro e ricco solo di sali minerali che sono essenziali per la buona salute del nostro corpo fisico.

La purezza dell’Anima la si misura in base all’Amore che permette di fluire attraverso di sé, proprio come ciò che avviene all’Acqua attraverso una osmosi inversa che alla fine conterrà solo sostanze benefiche per il nostro corpo fisico.

E’ un’Alchimia che prevede l’uso di tanti strumenti olistici come ad esempio nel mio caso il Reiki, la Shaktypat e altre tecniche energetiche che prevedono tutte comunque di base, una sempre maggiore consapevolezza spirituale.

Qui si entra in merito alla conoscenza di cosa si celi effettivamente dietro Maya.

Māyā ha come significato originario quello di "creazione" e deriva dal verbo sanscrito mā nell'accezione di "misurare", "distribuire", "foggiare", "ordinare", "costruire".

Non a caso nei Veda con il termine māyā si indica il "potere" da cui ha origine il mondo materiale e che oggi viene indentificato più comunemente come Legge di Attrazione, materia anch’essa che ho approfondito nel mio libro e in molti articoli sul mio sito internet e che è stata il mio primo gradino verso il mio personale percorso di crescita spirituale e non solo.

Nella vita abbiamo sempre la facoltà di fare una scelta in favore o sfavore di qualcosa che riteniamo necessaria per noi ma per farlo occorre anche saper effettuare una buona analisi personale con onestà intellettuale. Solo dopo si potrà veramente essere certi di poter effettuare una scelta e che qualunque sia la scelta questa è la nostra e che l’abbiamo fatta dopo un’attenta analisi: proprio come mi veniva mostrato nella materialità dove attraverso un’analisi chimica dell’Acqua si poteva effettivamente vedere e toccare in prima persona cosa in realtà era contenuto in un’Acqua non osmotizzata e solo apparentemente limpida.

Prendersi cura di sé stessi è un vero atto d’Amore e l’Amore di cui parlo non è certo di questa terza dimensione legata alla personalità umana, bensì è un Amore che proviene da dimensioni più elevate che solo all’apparenza possono sembrare qualcosa che risiede solo fuori di noi e che deve venirci giù dal cielo.

 

Questo Amore invece risiede dentro la parte più nascosta dell’essere umano. Purtroppo è come un diamante ricoperto da strati e strati di vera melma che non gli permette di rilasciare la sua brillantezza e purezza ma che, una volta ripulito, può rendere la nostra vita come un sogno ad occhi aperti in cui l'essere umano ha riacquisito la sua Divinità Interiore.

La vita non ci accade semplicemente, la vita è il feedback delle nostre emozioni/vibrazioni e queste sono un’aspetto importante nella co-creazione consapevole della realtà….e prendersene cura fa sicuramente la differenza.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to LinkedIn